DA CALATAFIMI AD ALCAMO, TRA STORIA E NATURA

Da sabato a domenica

Se avete voglia di fare un bagno nei colori di Sicilia, questo weekend fa per voi. Il verde intenso della Natura, gli odori della campagna dell’Isola, l’essenza più genuina del territorio saranno i protagonisti di questa passeggiata sulla Regia trazzera tra Calatafimi e Alcamo. Il nostro week-end ha inizio venerdì sera, quando alle 18 è previsto l’appuntamento al Baglio Fastuchera sulla Strada statale 119 nel territorio di Alcamo. L’assoluta protagonista sarà la magia del paesaggio, specie se arriverete al tramonto, in tempo per ammirare uno straordinario panorama su una delle più belle vallate dell’Alcamese. Ad accogliervi saranno Antonio, “cantastorie” colto e ironico e Stella, premurosa padrona di casa – attenta e ospitale – oltreché cuoca sopraffina, come potrete costatare voi stessi deliziandovi con la cena francescana in programma alle 20. Al mattino seguente, dopo una ricca e sostanziosa colazione, si partirà, con mezzi propri, per raggiungere la chiesa Santuario di Giubino, appena 2 chilometri fuori il centro abitato di Calatafimi. Sarà questo il nostro punto di partenza. Il Santuario, sul versante settentrionale del colle Tre Croci, dirimpetto alle rovine dell’antica Segesta, è uno dei più noti santuari della Sicilia occidentale, e la sua fama è legata alla memoria del Beato Arcangelo Placenza che visse qui gli anni giovanili da eremita in una grotta.
Il nostro percorso prende spunto proprio dall’originale tragitto che il Beato percorreva da Calatafimi fino ad Alcamo. All’inizio cammineremo in discesa per circa otto chilometri, prima un po’ su asfalto e poi su sentieri e trazzere, fino a fondovalle. Lungo il percorso, rimarrete ammaliati dalla vista del maestoso bosco di Angimbé, una delle poche sugherete naturali siciliane , a seguire troverete il Baglio Mezzatesta, tipico edificio rurale trapanese. Camminando tra arbusti, grano e i fiori gialli della Brassica nigra, detta senape nera, potrete ubriacarvi degli odori della campagna siciliana.
Al chilometro cinque del nostro percorso, in corrispondenza di un’ antica casa rurale, imboccheremo una deviazione fino all’antico baglio dei Florio, oggi di proprietà della famiglia Adamo. Qui una volta veniva imbottigliato il Marsala che – seguendo le rotte delle antiche vie ferrate – raggiungeva su dei convogli le tavole di tutta Europa. Al baglio potrete degustare le prelibatezze di vini dell’Azienda Adamo. Dopo questo tuffo nel passato al sapore di Belle Epoque, ci incammineremo in salita verso Alcamo per attraversarla e ammirare la bellezza del suo centro storico. In cima al sentiero si può godere della vista del Golfo di Castellammare, del Monte Inici e dei monti Riserva dello Zingaro: potrete rendervi conto da soli che il week-end che abbiamo in serbo per voi è l’ideale per comporre una poesia fatta di trekking, natura e storia.
Dentro l’incantevole cittadina di Alcamo abbiamo previsto anche una piacevole tappa di ristoro, allo storico Bar 900, prima di giungere al nostro previsto punto di arrivo ovvero il convento francescano. Qui visiteremo il bel chiostro e l’annessa bella chiesa di Santa Maria del Gesù ove sono custodite le spoglie del Beato Arcangelo.  Alla fine, con un trasfert a pagamento, si ritornerà al punto di partenza a recuperare le nostre auto


PROGRAMMA

Noi vi consigliamo di approfittare delle tariffe promozionali proposte da Baglio Fastuchera e anticipare il vostro arrivo al venerdì pomeriggio. Il sabato, avrete modo così di visitare, se non l’aveste già fatto, Segesta, una delle più belle aree archeologiche della Sicilia oppure  scoprire le tante bellezze e curiosità del centro storico di Alcamo, tra le quali una molto particolare, legata addirittura alla “sacra spina” della corona di Gesù , portata qui nel 500 da Carlo V e da lui donata alla città (Per una visita guidata delle città contattate l’associazione Archeoclub d’Italia Calatub).
Nel pomeriggio, vi raccomandiamo altresì di non perdere, presso la splendida chiesa barocca di San Cosmo e Damiano, i Vespri delle monache Clarisse per farvi rapire da scenari e canti decisamente celestiali , che non dimenticherete molto facilmente.

       sabato 

Dalle ore 18,00    Sistemazione in camera a Baglio Fastuchera e aperitivo di benvenuto
Ore 20,00             Cena “Francescana” a Baglio Fastuchera

       domenica 

Colazione al Baglio Fastuchera
Ore 8,30   Trasfert con i propri mezzi presso Santuario Madonna del Giubino, breve visita ed inizio del percorso
Ore 09,15  Inizio del trekking del Beato Arcangelo
Ore 11,30 circa  Deviazione verso Baglio Florio per visita dello stabilimento e breve degustazione vini. Pranzo al sacco
Ore 15,30 circa  Arrivo ad Alcamo con sosta caffè al Bar 900
Ore 16,30 circa  Arrivo alla Chiesa ed al Convento di Santa Maria di Gesù
Ore 17,00 Rientro con transfer a pagamento verso Santuario Madonna del Giubino per recuperare le auto

NOTA BENE:
Il programma di cui sopra sarà realizzato solo in presenza di un numero minimo di 8 partecipanti-trekker.


DETTAGLI SULL’ ESCURSIONE TREK

Guida Accompagnatore: Giuseppe Di Giorgio
Livello di difficoltà: Medio
Chilometri totali: 19
Trasporto per ritiro auto: Transfer a pagamento dall’arrivo verso l’inizio del percorso.
Organizzatore e Sponsor dell’escursione: ASTES
Per maggiori dettagli tecnici sul percorso vai all’itinerario “Il Cammino di Arcangelo”


Hanno scritto di questo percorso trekking: Fringeintravel

QUOTA DI PARTECIPAZIONE GRUPPI € 59,00
(Minimo 8 pax, 2 giorni/ 1 notte)
La quota, a persona in camera doppia, include:

1 Pernottamento con colazione
1 Cena “francescana” (vino escluso)
1 Brunch (pranzo leggero) con vini e prodotti dell’Azienda Adamo
La visita dell’Eremo di Giubino e del Baglio Florio
1 escursione a piedi guidata (domenica 29 ottobre)
Uso gratuito di bastoncini trekking e binocoli
La T-Shirt dei “Cammini Francescani in Sicilia

Transfert al luogo di partenza dell’escursione a piedi: min/max  € 4,50/6,50
Quota accompagnatore non trek €49
Riduzioni in terzo e quarto letto
Bambini gratis fino a 6 anni
Supplemento Pet room  € 10 (offerta promozionale)
Prezzo solo escursione giornaliera  € 10


QUOTE INDIVIDUALI
Su richiesta, scrivendo a: info@camminifrancescanisicilia.it


LA QUOTA NON COMPRENDE
Il viaggio per raggiungere le località di partenza; transfert al luogo di partenza dell’escursioni a piedi, le mance e gli extra in genere di carattere personale. Tutto quanto non specificato sotto la voce “la quota include”.


MODALITA’ DI PRENOTAZIONE
La prenotazione va effettuata, entro il lunedì prima della partenza, versando un acconto di € 30, a persona, a mezzo bonifico bancario intestato a Baglio Fastuchera, Codice IBAN: IT92N0894681780000010485576, con Causale: Acconto Weekend “Cammini Francescani in Sicilia” e nome e cognome dei partecipanti. Copia del bonifico va’ inviata contestualmente a info@camminifrancescanisicilia.it
L’importo versato è rimborsabile solo in caso di annullamento del programma di viaggio


Per ulteriori informazioni e dettagli:
scrivere a info@camminifrancescanisicilia.it o chiamare il numero 391.3320158 dalle ore 10 alle ore 16