+ 39 091580909
  •  

Descrizione

Non c’è natura più bella di quella che fa scoprire se stessi. I passi da compiere da Nicosia a Gangi vi sveleranno un mondo antico, fatto di volti, persone e luoghi meravigliosi e poco battuti. Una via di montagna unica per il suo genere, che nei secoli ha consentito gli spostamenti tra i castelli di Nicosia, Sperlinga e Gangi. E questo sin da tempi antichi, quando gli “ingrottati”, abitanti delle case rupestri (che incontrerete in cammino), usavano queste strade per fa viaggiare merci e armenti. Un su e giù del cuore in sintonia con il paesaggio circostante. Dalle baronie di Nicosia con l’incantevole centro storico, partendo dalla Chiesa di Santa Maria degli Angeli, proseguendo con il naso all’insù – per ammirare le facciate dei palazzi – verrete proiettati su antiche strade custodite dalla natura. Dopo aver disceso un sentiero poco antropizzato, supererete il fiume Salso pronti a immergervi nella campagna. Una campagna autentica, talvolta selvaggia, che saprà ammaliare gli escursionisti con i campi di grano, i fiori di campo, gli odori delle erbe officinali e i panorami mozzafiato. E poi ancora sù verso Sperlinga, un gioiello incastonato nella roccia dove si parla  un dialetto gallo-italico, proprio perché la sua fondazione risale al periodo successivo la colonizzazione da parte di popolazioni venute dal Nord Italia. L’affascinante storia di Sperlinga si identifica con la storia delle famiglie che hanno posseduto il bellissimo castello rupestre e i feudi annessi, i Ventimiglia, i Natoli, i Rosso e gli Oneto. Un viaggio nella storia che – tra natura e pietra – vi rapirà passo dopo passo. Più avanti, una volta fuori dal paese, scendendo fino al ponte sul Fiumetto di Sperlinga, una volta risaliti fino a mille metri, la vista spazia dalla riserva Sambuchetti-Campanito fino all’Etna. E poi di nuovo verso giù, il percorso si articolerà lungo isolate trazzere e poi ancora, in quota, incontrerete gli antichi “pilieri” che delimitavano i feudi. La scoperta del viaggio investirà i vostri sensi e la fatica del saliscendi nell’assolato entroterra siciliano sarà ricompensata dal sorriso dei signori Ciuro dell’omonima azienda agricola. Un tuffo nell’autenticità e nell’ospitalità sicula. Gentili protagonisti di un paesaggio d’altri tempi, questa deliziosa famiglia serba il dono dell’accoglienza dei pellegrini: non dimenticherete i prodotti biologici della loro tavola, tesori unici che fanno brillare occhi e palato. Dopo questa inevitabile pausa ristoratrice vi rimarranno gli ultimi chilometri prima di salire a Gangi, con il suo dedalo di viuzze, il castello, le chiese e l’antico Convento dei Frati Minori che vi regalerà una delle viste più belle di Sicilia.


Map of the tour


Tour Details

Servizi
  • Molto Impegnativo
  • a piedi

Length
23,8 km

Altitude difference
1.059 m

Duration
9 ore