Da Mistretta a Nicosia

DESCRIZIONE

Un panorama eccezionale sarà sempre sotto i vostri occhi. Potrete, in qualche modo, godere di uno sguardo complessivo sul territorio dell’isola: tutte le meraviglie del mar Tirreno, le isole, ma anche l’Etna e la dorsale dei Nebrodi. Un percorso che vi riserverà immense sorprese sia dal punto di vista naturalistico che faunistico. Si alternano strade bianche, tratti forestali e sentieri sui campi in leggera pendenza fino all’inizio della Dorsale dei Nebrodi, da dove è consigliabile procedere con cautela e ad andature blande. Tutto ciò innanzitutto per vivere e osservare meglio la bellezza del territorio circostante. Tutto inizia dalla Chiesa di San Francesco in Piazza Nicosia a Mistretta, dove proprio davanti i giardini comunali (ex orto del convento dei Cappuccini, che a seguito delle leggi post Unità d’Italia, divenne pubblico giardino dedicato a Giuseppe Garibaldi), è possibile sostare con i cavalli. Da qui, dopo un breve tratto tra le belle viuzze di Mistretta, si raggiunge percorrendo “strade bianche” la vecchia “trazzera” di collegamento che attraversa il crinale fino a raggiungere la Dorsale dei Nebrodi.  Mistretta è anche detta la Sella dei Nebrodi per la sua invidiabile posizione: quello che si può ammirare dalle parti più alte del paese, infatti, è spettacolare: dai boscosi monti si scende con lo sguardo fino al mare, con sullo sfondo le Isole Eolie. Un incanto per la vista che d’inverno, quando il paese è ricoperto di neve, rende lo scenario cui si può assistere davvero unico. Continuando si prosegue in costante salita, alternando sentieri forestali nel bosco a viottoli in mezzo ad ampie distese verdi. Nella parte finale, dopo aver attraversato la riserva orientata Sambughetti – Campanito, appare alla vista lo spettacolo di una valle riccamente coltivata ai piedi di Nicosia. Nicosia sorge sui declivi di quattro rupi su cui spiccano i ruderi del castello medievale. È anche detta la “Città dei 24 Baroni”, grazie alla ricca storia aristocratica della bellissima cittadina che ha lasciato traccia indelebile sulle facciate dei numerosi palazzi e dalle splendide chiese. Il punto di arrivo è ormai vicino: il Convento Francescano Cappuccino di Santa Maria degli Angeli dove sono deposte le Reliquie di San Felice (per visitare il complesso conventuale dei Frati Cappuccini di Nicosia, occorre contattare preliminarmente il partner locale).

INFO E CONSIGLI
– Il percorso è ricco di punti di abbeveraggio.
– Si consiglia un vestiario adeguato per affrontare repentini cambiamenti climatici.
– Non dimenticate di portare con voi un power bank o di noleggiarlo presso il partner locale di Mistretta o di Nicosia. La carica del vostro smartphone si potrebbe rivelare insufficiente

VALENZE PRINCIPALI

Percorso Paesaggistico e Naturalistico; Percorso Botanico

SERVIZI PER I CAVALIERI

LOCANDE DI SOSTA
B&B San Francesco, Nicosia
Agriturismo Oasi Basciana, Nicosia


NOLEGGIO POWER BANK
Proloco di Mistretta, Mistretta
Ass. “Ecomuseo Petra d’Asgotto”, Nicosia


CENTRI E ASSOCIAZIONI DI EQUITAZIONE
Proloco di Mistretta, Mistretta


VETERINARI
Dott. Salvatore Scianò


MANISCALCHI
Enzo Rundo


PUNTI SOSTA
Bevaio Neviera