Impegno Sociale

Sul fronte etico e sociale, le imprese amiche dei Cammini, sono impegnate esponendo tutte un piccolo box per la raccolta di fondi che sarà destinata di volta in volta alla nascita di una nuova iniziativa sociale segnalata da una delle comunità francescane presenti lungo i percorsi .

A fianco di ogni box per le offerte e sul sito www.camminifrancescanisicilia“,  il pellegrino avrà modo di scoprire i dettagli dell’iniziativa sociale che il suo contributo contribuirà a realizzare.

Attualmente la raccolta fondi è destinata all’iniziativa  Orto Volante

Two Men Working Together On Community Allotment

ORTO VOLANTE: UNO SPAZIO PER COLTIVARE LA TERRA E LE RELAZIONI

UN ORTO SOCIALE, DENTRO IL CONVENTO DEI FRATI MINORI DI ISPICA, NATO CON L’INTENTO DI UNIRE LE PERSONE. L’IDEA DI VOLONTARI E MIGRANTI PER FAVORIRE LE DINAMICHE DI INTEGRAZIONE, NASCE GRAZIE ALLA SPINTA DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE MERIDIES. ADESSO È NECESSARIO L’AIUTO DELLA COMUNITÀ PORTARE AVANTI LE ATTIVITÀ COSTITUENDO UN’AZIENDA AGRICOLA CHE CREI LAVORO CON LA PRODUZIONE DI ORTAGGI NEL RISPETTO DELLA NATURA. IL PROGETTO CAMMINI FRANCESCANI DI SICILIA SI PREFIGGE DI AIUTARE I SOGGETTI COINVOLTI NEL PERSEGUIMENTO DEI PROPRI OBIETTIVI

Dal basso verso l’Alto, è proprio il caso di dirlo: un’idea portata dagli attori più vulnerabili della nostra società e che tocca il Cielo. Orto Volante è un progetto nato dal basso mettendo le mani nella terra per – come dice il nome stesso – toccare il Cielo, coinvolgendo migranti provenienti da terre lontane e favorendo dinamiche di integrazione sociale. Le mani di migranti e volontari si stringono per coltivare un orto e le relazioni sociali con il territorio. Un’iniziativa di impegno sociale che serve a favorire l’integrazione e il ripristino dell’equilibrio interiore del migrante, sfruttando le potenzialità curative che ci offrono il contatto con la natura, la dignità del lavoro e le relazioni umane. L’orto è stato realizzato dentro il convento di Santa Maria del Gesù a Ispica grazie all’Associazione Culturale Meridies: una realtà che da anni si occupa di portare avanti alcuni progetti di valenza sociale, educativa e culturale. Gli scopi di questo progetto sono quelli di favorire l’inclusione sociale, la riabilitazione psicologica e l’integrazione dei migranti attraverso la dignità del lavoro, il contatto con la natura e le relazioni umane. Come anticipato, gli spazi in cui il progetto sta prendendo vita sono gli splendidi orti del convento di Santa Maria di Gesù dei Frati Minori di Ispica:

l’idea ha preso piede grazie all’aiuto tenace dell’Associazione Culturale Meridies e di braccia africane e italiane che hanno collaborato perché l’antico orto che era in uso dai frati minori all’interno del convento potesse essere ripristinato e valorizzato. È stato già impiantato uno zafferaneto di 5000 bulbi di crocus sativus e un ricco orto sociale composto da molte specie orticole. Tutto realizzato in maniera naturale e nel rispetto della terra e dell’ambiente. Adesso è necessario l’aiuto della comunità per costruire questo “spazio” costituendo un ente o una realtà strutturataL’idea è costituire un’Azienda Agricola Multifunzionale – denominata “l’ORTO DEI FRATI”- avente lo scopo di creare lavoro sociale attraverso la produzione di ortaggi nel rispetto della natura, senza l’utilizzo di pesticidi e diserbanti chimici e di continuare la produzione e la lavorazione dello zafferano. Fino a oggi sono stati creati percorsi didattici per le scuole primarie e secondarie con scopi di educazione alimentare, ambientale e culturale. I volontari hanno anche preso parte al concorso di cortometraggi “Corto in fundus”, documentando la creazione di un “Giardino ibleo/mediterraneo” ed è stato portato avanti il progetto di agricoltura sociale “Radici per Volare” coinvolgendo cinque migranti richiedenti asilo nella coltivazione, raccolta e lavorazione di zafferano.

Quello che si prefiggono i volontari e i membri dell’Associazione è quella di poter approfondire e portare avanti le attività e gli obiettivi prefissati creando nuovi progetti di agricoltura sociale, didattici e culturali in cui coinvolgere gli attori più vulnerabili della nostra società: migranti, disabili, anziani, bambini e tutte le persone in

difficoltà e ai margini. Il progetto Cammini francescani di Sicilia vuole farsi promotore dell’idea, aiutando tutti i soggetti coinvolti nella raccolta di fondi necessari al perseguimento degli obiettivi.  L’ORTO VOLANTE dentro il Convento di Ispica dovrà diventare uno “spazio” in cui creare “reti”, appartenenze, integrazioni che escludano la logica del profitto e che possano creare, invece, bellezza e umanità. Tutte le attività e il lavoro svolto saranno sempre concordate con i Frati Minori e in sintonia con la spiritualità del Convento. Il Convento dei frati minori di Ispica costituisce il punto di arrivo di uno dei percorsi naturalistici tra Natura e Spiritualità dei Cammini Francescani: in particolare l’itinerario che unisce l’old town di Modica con Ispica, conducendo gli escursionisti all’interno di Cava d’Ispica, dentro il vero cuore di Sicilia.