Il progetto “Cammini Francescani in Sicilia”, co-finanziato, all’interno dei Progetti di eccellenza Culto e Cultura, dall’Assessorato al Turismo della Regione Sicilia e dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, si propone la valorizzazione turistica di alcune realtà conventuali francescane, localizzate in siti di particolare rilievo culturale e/o naturalistico, e dei relativi comprensori territoriali.

Le attività progettuali, realizzate dall’associazione ASTES con il coinvolgimento di altre 10 organizzazioni  siciliane ed il supporto tecnico della T&T s.r.l. Territorio e Turismo di Palermo, sono state finalizzate alla realizzazione d’innovative proposte turistiche, per viaggiatori attenti alla sostenibilità ambientale, in grado di coniugare la ricerca della spiritualità francescana con la bellezza e le suggestioni della natura, della storia e della cultura siciliana.

Grazie al progetto, sono stati progettati e realizzati 16 tra percorsi a piedi, in bici e/o a cavallo, di particolare interesse turistico, fruibili attraverso una comoda APP, con almeno una tappa presso un Convento appartenente all’ordine dei Frati Minori e/o dei Frati Minori Cappuccini. L’iniziativa ha coinvolto, oltre che le medesime realtà conventuali, anche gli operatori turistici locali che grazie ad uno specifico percorso formativo e di assistenza tecnica hanno creato un Marchio di Qualità Regionale in grado offrire servizi specialistici sui target del turismo outdoor, ma anche delle famiglie con bambini e delle vacanze pet-friendly.